Cammino di Santiago da Sarria

Ci sono molte persone che fanno il Camino de Santiago da Sarria, sia perché non sono abituati a fare strade così lunghe sia perché non hanno abbastanza giorni per iniziare il percorso di pellegrinaggio. I pellegrini partono da Sarria verso Santiago per completare i 100 chilometri minimi per ottenere la famosa "Compostela".

Il Camino de Santiago è un'esperienza bellissima, sia che tu lo faccia per la prima volta o che lo ripeta. Non avere fretta di arrivare alla prossima tappa, goditi ogni passo, ogni paesaggio e la gente locale.

Lascia che la paura di non essere insufficientemente preparato non sia un ostacolo per fare il Cammino Francese di Santiago.

LE TAPPE CAMINO DE SANTIAGO DA SARRIA

1. Arrivo a Sarria

Sarria è una delle famose città dove inizia il Camino de Santiago ed è il percorso più breve per arrivare a Compostela.

Cosa vedere a Sarria in un giorno Siamo arrivati nel pomeriggio, quindi abbiamo colto l'occasione per visitare i luoghi più importanti della città e assorbire l'atmosfera.  Sarria ha sicuramente attirato la nostra attenzione, essendo una delle città con più cose da visitare nel nostro viaggio attraverso le Cappe del Camino de Santiago.

Escaleira da Fonte; È anche conosciuta come "Escalera Mayor". È della metà del XIX secolo e dà accesso alla parte vecchia del villaggio.

Miradoiro do Cárcere: Dal punto di vista della prigione di Sarria puoi godere di una bella vista sulla città. Non aspettarti una vista da un altro pianeta perché gli alberi vicini sono cresciuti così tanto che ostruiscono un po' la vista, ma è comunque bello.

Chiesa di Santa Mariña: Dalla scala principale puoi vedere la sua torre a forma di piramide. All'interno ci sono immagini dei santi patroni di questa città.

In questa chiesa troverai dipinti sulla Santa Compaña, una processione di anime che si dice siano condannate a vagare notte dopo notte fino alla morte. Quando vai a timbrare il tuo passaporto da pellegrino non dimenticare di guardare attentamente perché è una grande leggenda.

Fortaleza de Sarria: La Fortaleza de Sarria è un'antica fortificazione di origine medievale che attualmente conserva solo una torre laterale, conosciuta come Torre del Batallón. 

Monastero di A Magdalena: Questo è l'edificio più rappresentativo della città con resti di architettura romanica all'interno. Puoi visitare la chiesa e il chiostro. Anche se sembra essere chiuso, suona il campanello e ti apriranno la porta per visitarlo.

Ospedale San Antón Abade: Questo edificio, che ora serve come tribunale, era un ospedale per i pellegrini fino all'inizio del XIX secolo.

Ponte da Áspera, il Cammino di Santiago a Sarria: I pellegrini passano su questo ponte per raggiungere Santiago. Risale al XVIII secolo e la cosa curiosa è che è stata costruita sopra una più antica. Quando ci siamo andati era in costruzione e non abbiamo potuto vederlo in tutto il suo splendore.

Dato che siamo arrivati a metà mattina, abbiamo lasciato le nostre cose all'ostello, abbiamo scoperto Sarria e poi abbiamo pranzato alla famosa A Pulperia Do Luis. Abbiamo dovuto aspettare un po' a causa del problema della capacità, ma niente di eccessivo. Buon prezzo e buon cibo.

Per la cena abbiamo scelto A Travesia Dos Soños, con un menu molto generoso (le tostas sono incredibili) e deliziosi dessert fatti in casa. Ha una terrazza molto carina illuminata da lampioni che le conferiscono una grande atmosfera. Se non sai dove cenare, questo posto non ti deluderà.

Non dimenticare di visitare il Panificio Pallares, un panificio-museo fondato nel 1876 che conserva ancora molto di quegli anni e i cui dolci sono incredibili.

Per il pernottamento abbiamo scelto l'Albergue A Pedra, camere semplici e pulite e situato a pochi minuti dalla città vecchia. Proprio accanto c'è un ufficio informazioni per i pellegrini e puoi comprare la credenziale del pellegrino per mettere i timbri e la capasanta da appendere al tuo zaino.

Altri posti per ottenere la credenziale del pellegrino;

Chiesa di Santa Maríña, Rúa Mayor

Chiesa di Nuestra Señora del Rosario, Gran Vía Alfonso IX

Monastero della Magdalena, Rúa de la Merced

Ufficio della Protezione Civile, Calle Mayor, 20

Peregrinoteca, C/ Benigno Quiroga, 16

2. TAPPA 1 - Sarria - Portomarín (22,2km)

Questo villaggio giacobeo si distingue per i suoi edifici degli anni '80, che danno al luogo quel tocco magico. È quella che ci è piaciuta di più; piena di gente amichevole, ristoranti dove si mangia bene ed edifici che ci hanno ricordato la bella Porto.

La storia di Sarria è strettamente legata alla via di pellegrinaggio verso Santiago de Compostela, tanto che aveva quattro ponti, due chiese, un monastero e persino una fortezza.  Per tutto ciò, non avrai problemi a dormire poiché gli alloggi offerti sono abbastanza abbondanti e tutto è molto ben preparato per il pellegrino.

Questa tappa è abbastanza sopportabile anche se i suoi primi 13 chilometri hanno un po' di pendenza, niente che tu non possa superare! Passerai attraverso i graziosi villaggi di Ferreira e Lavandeira.

Prima di finire la tappa attraverserai il fiume Miño per raggiungere Portomarín, dove i panorami sono bellissimi.

Ci vogliono circa 5-6 ore per completare questa fase, ma tutto dipende dal tuo piano. Ricordati di goderti il percorso e che arrivare primi non è un'opzione.

Siamo arrivati a Portomarín verso le 17 e ci siamo fermati per il pranzo a O Mirador, un ristorante con una bella vista anche se non troppo economico. Abbiamo mangiato tortilla, peperoni padrón, capesante e polpo, tutti deliziosi. Se vuoi allontanarti dal tipico menu del pellegrino, questo posto è l'ideale.

I nostri bagagli erano già arrivati all'Albergue Ultreía, una camera doppia con bagno condiviso e area comune.

Abbiamo approfittato del resto del pomeriggio per passeggiare nella zona e goderci il fascino che circonda questa piccola città. C'è un murale sopra la piazza principale, proprio in fondo alla strada dal mio ostello, con un disegno di un pellegrino super cool.

3. TAPPA 2 - Portomarín - Palas de Rei (24,8km)

Questa è la seconda tappa del Camino de Santiago da Sarria. È caratterizzata dal dover salire fino alla Sierra de Ligonde situata al chilometro 13 e da lì inizia a scendere. In questa tappa passerai attraverso graziosi villaggi come Gonzar e Ventas de Narón, dove gli anziani sorridono al tuo passaggio.

In questa tappa abbiamo scelto di mangiare lungo la strada. Ci sono diversi posti che offrono pinchos economici o menu del pellegrino.

Se sono troppi chilometri puoi dividerli in due tappe e dormire a Ventas de Narón.

Abbiamo scelto di soggiornare alla Pensión San Marcos, con una buona posizione e camere singole molto pulite.

4. TAPPA 3 - Palas de Rei - Arzúa (28,5km)

Penso che questa sia una delle tappe più difficili del percorso e non solo per i quasi 30 km che la compongono ma anche per tutto l'accumulo delle tappe precedenti.

Ci siamo alzati un'ora prima del solito per iniziare il percorso Palas de Rei - Arzúa, la terza fase del Cammino Francese di Santiago. .

Dalla mia esperienza, è stata una delle tappe più belle. Il paesaggio ha fatto un cambiamento radicale e gli alberi sono diventati rigogliosi.

Uno dei villaggi più belli della tappa era San Xoan de Furelos, alle porte di Melide, con il suo ponte romano e le case di pietra. Gli abitanti di questo luogo sono molto amichevoli con i pellegrini.

Siamo arrivati a Melide e ci siamo fermati alla famosa Pulpería Ezequiel. Il cibo era abbastanza buono, ma il servizio era troppo lento.

Al km 47 c'è l'Oasi Pequeño, una bancarella di frutta gestita da Lourdes e che una volta era un posto self-service dove le persone si servivano da sole e lasciavano i loro soldi in una scatola.

Non puoi andartene senza fare una foto con la sua macchina rosa e mangiare i suoi lamponi appena raccolti dal frutteto dietro. Puoi riempire gratuitamente la tua borraccia e farti timbrare la tua credenziale di pellegrino.

Quando si è trattato di scegliere un ostello non abbiamo esitato a indulgere e ne abbiamo scelto uno con una piscina per riposare. Un vero successo e consiglio vivamente questo posto per recuperare per i prossimi giorni. Il nostro ostello con piscina si chiamava Casa Costosa e proprio accanto c'è la Pensión Carballeira, un posto dove mangiare ogni giorno i menù dei pellegrini.

5. TAPPA 4 - Arzúa - O Pedrouzo (19,3 km)

Siamo partiti verso le 8:00 e a quell'ora le chiese erano chiuse, così ci siamo fermati alla bancarella di una suora per farci timbrare le credenziali mentre camminavamo lungo la strada.

Questa è una tappa breve e una di quelle che ci è piaciuta meno a causa di tutte le sezioni che convergono con le strade. La prima parte è attraverso una valle di lussureggianti eucalipti e poi si sale attraverso una zona boscosa. Anche se ci sono buone indicazioni, a volte avrai dei dubbi sulle strade, ma non preoccuparti, tutte le strade portano a Santiago.

Devi bere una birra nel famoso bar Casa Tia Dolores e lasciare i tuoi desideri nella bottiglia. Il posto è molto caratteristico e pieno di montagne di desideri.

Questo percorso unisce diverse strade per arrivare a Santiago de Compostela quindi incontrerai molte nuove persone.

Sulla strada puoi fermarti al Mesón A' Esquipa, gestito dalla famiglia di Uxia. Tutto il cibo era delizioso, specialmente la bistecca di churrasco.

La nostra scelta di alloggio è stata Peregrina Pensión 2. È un duplex pieno di stanze e bagni condivisi. Molto pulito e in una buona zona. L'unico problema è che la segnaletica non è molto buona.

6. TAPPA 5 - O Pedrouzo - Santiago de Compostela (19.4km)

Ultimo giorno di tappa sul Cammino Francese. Questo giorno ci siamo alzati prima del solito per arrivare a Santiago il prima possibile e sfruttare al massimo il pomeriggio in città.

Solo 19 km ci separavano dalla piazza Obradoiro di Santiago de Compostela! Da un lato eravamo felici di arrivare dopo diversi giorni di chilometri sulle nostre gambe e dall'altro lato eravamo tristi perché presto questa bella avventura stava per finire.

Dopo alcune ore di paesaggi di foreste e prati, abbiamo raggiunto il Monte di Gozo da dove potevamo vedere le torri della cattedrale. Ci sono molti pellegrini in questa zona e stanno riposando nei giardini al ritmo dei canti. Timbra la tua credenziale nella chiesa di San Marcos e poi siediti e guarda Santiago da lontano. Che emozione!

Mancano 6 km!

Questo tratto attraverso la periferia è un po' una seccatura. Il rumore delle auto non aiuta molto, anche se entrando nel centro storico le cose cambiano. Seguendo La Compostela arriverai alla piazza dell'acibechería. .

Ascoltando il suono delle cornamuse dei musicisti di strada, attraversiamo il grande arco e finalmente vediamo la Cattedrale di Santiago de Compostela.

Materiale e attrezzatura per il Cammino di Santiago da Sarria

È importante avere chiaro cosa ti serve per fare il Cammino Francese di Santiago e non portare cose che non userai.

Il peso è molto importante, specialmente se vuoi fare il Camino de Santiago da Sarria a Santiago portando il tuo zaino. Dopo aver fatto il percorso avevamo pianificato di continuare a visitare la Galizia, quindi l'opzione di portarli non era nei nostri piani. Dal nostro sito web possiamo organizzare l'intero viaggio in modo che tu non debba preoccuparti di nulla.

Conoscere i diversi percorsi del Cammino

Chi siamo?

Siamo una compagnia che organizza il Cammino di Santiago. 

Organizziamo il tuo viaggio dall'inizio alla fine perché tutto sia perfetto.

Ti offriamo tutto quello che ti serve perché il Cammino sia perfetto per te.

Prenotiamo i tuoi voli
Ti consigliamo sulle tappe e gli itinerari
Prenotiamo tutti gli ostelli
A tua disposizione 24 ore al giorno
Trasportiamo le tue valigie ogni giorno