Il Cammino di Santiago in bici: quello che devi sapere

Ti piacerebbe vivere il Cammino? Ti aiutiamo
Pilgrim Travel SL Pilgrim Travel SL utilizzerà i tuoi dati solo per rispondere alla tua richiesta e non li trasferirà mai a terzi. Per esercitare i tuoi diritti, consulta l’informativa sulla privacy.

Il Cammino di Santiago è senza dubbio una delle vie di pellegrinaggio più importanti del mondo, paragonabile solo a Roma e Gerusalemme. Dal IX secolo i fedeli si recano a Santiago de Compostela per visitare i resti attribuiti all'apostolo San Giacomo il Maggiore e oggi continua ad attrarre viaggiatori di tutte le nazionalità.

Per registrarti come pellegrino la prima cosa che devi ottenere è la Credenziale del Pellegrino, il documento che ti accredita come pellegrino e dove puoi raccogliere i timbri degli ostelli e delle chiese che troverai sul tuo cammino. È fondamentale poter alloggiare in un ostello pubblico, puoi ottenerlo nelle confraternite e nelle associazioni di pellegrini, nelle chiese o negli ostelli, e idealmente puoi ottenerne uno prima di iniziare la tua marcia. Inoltre, sarà essenziale ottenere un altro documento di vitale importanza per il pellegrino al suo arrivo a Santiago: la Compostela.

La Compostela è il documento che certifica che hai fatto il pellegrinaggio a Santiago de Compostela e perché te la diano, hai dovuto percorrere almeno 100 km se vai a piedi, o 200 se vai in bicicletta o a cavallo. Cioè, se fai il Cammino Francese in bicicletta devi partire almeno da Ponferrada (León) per ottenerlo.

Il miglior periodo dell'anno per fare il Camino

Puoi fare il Camino de Santiago tutto l'anno, ma ci sono stagioni che sono più comode di altre, specialmente se vai in bicicletta. È meglio farlo tra i mesi di maggio e settembre, entrambi inclusi, e se possibile cerca di evitare luglio e agosto, poiché le loro alte temperature possono avere il loro prezzo.

Al di fuori di queste date la pioggia sarà più prevalente, bagnarsi è sempre scomodo, ma molto più scomodo è bagnare le strade. Il fango può essere abbondante su molti tratti e rendere impossibile pedalare su di essi, costringendoti a cercare un'alternativa meno bella e più noiosa sull'asfalto.

La bicicletta, la tua preparazione e il tuo bagaglio

Quale tipo di bicicletta è ideale

Potrebbe essere una questione di gusti, ma non in termini di biciclette, ma in termini di come vorresti fare il Camino. Se non vuoi dover cercare alternative sull'asfalto, è meglio usare una mountain bike, almeno con sospensione anteriore, per affrontare meglio le strade sterrate. Le biciclette miste possono andare bene, ma in alcune sezioni, a seconda di quanto è aspro il terreno, potrebbero non essere sufficienti per te.

Bici elettriche

Una bicicletta elettrica apre la possibilità di pedalare il Camino de Santiago ad un pubblico molto più ampio. Se la tua preparazione non è buona e vai con un gruppo che è in forma, può essere una soluzione unirsi a loro. Tieni presente che può pesare circa 10 kg in più di una bicicletta convenzionale, ma l'assistenza del suo motore può essere di grande aiuto. Ognuno fa il Camino come vuole, o come può, e l'importante è riuscire a goderselo. Se una bici elettrica ti dà una possibilità che altrimenti non avresti, forse è qualcosa che potrebbe interessarti.

Cosa prendere e come prenderlo

È sempre consigliabile mettere in valigia il meno possibile - due o tre cambi di vestiti dovrebbero essere sufficienti - ma tieni presente che dovrai includere un abbigliamento specifico per il ciclismo e vestiti per stare comodo alla fine di ogni tappa, oltre a un sacco a pelo. La buona notizia è che la bicicletta può essere dotata di borse laterali e di una borsa posteriore, lasciando la tua schiena libera dal peso. Tuttavia, non essere troppo sicuro di te e cerca di non superare i 10 o 12 chili di bagaglio.

Il "bagaglio" della moto

Non dimenticare che la bicicletta ha anche il suo bagaglio. Vale a dire, un kit di riparazione delle forature, attrezzi di base, camere d'aria di ricambio, pompa di gonfiaggio, lubrificanti... Se non hai molte idee, è anche una buona idea fare un corso di meccanica di base della bicicletta prima di iniziare a viaggiare con essa, perché non si sa mai quando potrebbe tirarti fuori da una situazione difficile.

Non dimenticare di allenarti prima

E per il tuo divertimento e la tua sicurezza sul Camino, se non sei abituato a pedalare, è consigliabile passare qualche mese ad allenarsi e a mettersi in forma. Una volta che hai un certo livello di forma fisica, includi il peso del tuo bagaglio nel tuo allenamento per adattarlo alle condizioni reali del Camino.

Attenzione: consigli e dettagli da tenere a mente.

Ci sono alcune considerazioni da tenere in considerazione se hai intenzione di fare il Camino in bicicletta, specialmente se lo hai già fatto camminando e hai già un'idea in testa.

Meglio in compagnia che da soli

È meglio farlo in compagnia, se non in un gruppo almeno con un'altra persona. Sia per la sicurezza che per la praticità. Se hai un contrattempo, ci sarà qualcuno che ti aiuterà, sia che si tratti di un problema fisico o meccanico, e anche per prendersi cura delle biciclette quando si va in visita, si entra in una chiesa, in un mercato o si chiede un alloggio.

Orari di apertura dell'ostello

Questo è qualcosa da tenere a mente per evitare malintesi. Negli ostelli pubblici fino alle 20:00 i pellegrini a piedi hanno sempre la precedenza sui ciclisti. La ragione è semplice: se non ci sono abbastanza letti il ciclista avrà più facilità a spostarsi in un altro posto. Per sicurezza, porta con te una lista con i numeri di telefono degli ostelli privati sul tuo percorso.

Rispetto per i pellegrini a piedi

Un pellegrino a piedi ha sempre la precedenza su un ciclista sul Camino. Di fronte ad una salita ripida puoi sempre scendere e spingere la bici, ma in discesa la bici andrà da sola, mentre chi cammina continuerà a portare il peso del suo zaino. Modera la tua velocità e passa con grande cautela, ricorda che sei in pellegrinaggio, in viaggio, e non stai facendo sport.

Le strade e le loro tappe

Come probabilmente già sai, non esiste un solo Cammino di Santiago, ma un numero infinito di Cammini di Santiago. E quando cerchiamo l'opzione migliore dobbiamo anche tener conto del fatto che andiamo in bicicletta. Per esempio, il Cammino Francese o la Via de la Plata sono più piatti del Cammino del Nord o del Portogallo, ma possono anche essere più caldi in piena estate.

Sul Camino stabilisci il ritmo, il numero di chilometri al giorno e il numero di giorni in cui pedali, ma il modo più comune di pedalare è tra i 60 e gli 80 km al giorno, coprendo dagli 11 ai 13 km ogni ora. Ma prendilo solo come una linea guida. Tieni anche presente che non è sempre possibile seguire il percorso originale in bicicletta, quindi in alcune sezioni potresti trovare piccole deviazioni lungo percorsi alternativi.

Per darti un'idea, ecco una ripartizione dei percorsi più popolari per tappa. E non preoccuparti, quelli che vedi con pochi chilometri sono i più difficili:

Il modo francese

  • Tappa 1 - Saint Jean Pied de Port - Roncisvalle - 24 km
  • Tappa 2 - Roncisvalle - Pamplona - 42 km
  • Tappa 3 - Pamplona - Estella - 42 km
  • Tappa 4 - Estella - Logroño - 50 km
  • Tappa 5 - Logroño - Santo Domingo de la Calzada - 49 km
  • Tappa 6 - Santo Domingo de la Calzada - Burgos - 72 km
  • Tappa 7 - Burgos - Carrión de los Condes - 87 km
  • Tappa 8 - Carrión de los Condes - León - 89 km
  • Tappa 9 - León - Astorga - 49 km
  • Tappa 10 - Astorga - Ponferrada - 53 km
  • Tappa 11 - Ponferrada - O Cebreiro - 55 km
  • Tappa 12 - O Cebreiro - Portomarín - 62 km
  • Tappa 13 - Portomarín - Arzúa - 54 km
  • Tappa 14 - Arzúa - Santiago de Compostela - 39 km

La Via del Nord

  • Tappa 1 - Irún - Zarautz - 47 km
  • Tappa 2 - Zarautz - Markina - 46 km
  • Tappa 3 - Markina - Bilbao - 57 km
  • Tappa 4 - Bilbao - Castro Urdiales - 54 km
  • Tappa 5 - Castro Urdiales - Noja - 41 km
  • Tappa 6 - Noja - Santander - 31 km
  • Tappa 7 - Santander - Santillana del Mar - 37 km
  • Tappa 8 - Santillana del Mar - Colombres - 51 km
  • Tappa 9 - Colombres - Ribadesella - 55 km
  • Tappa 10 - Ribadesella - Villaviciosa - 38 km
  • Tappa 11 - Villaviciosa - Avilés - 55 km
  • Tappa 12 - Avilés - Soto de Luiña - 39 km
  • Tappa 13 - Soto de Luiña - Luarca - 39 km
  • Tappa 14 - Luarca - Ribadeo - 50 km
  • Tappa 15 - Ribadeo - Abadín - 52 km
  • Tappa 16 - Abadín - Baamonde - 39 km
  • Tappa 17 - Baamonde - Arzúa - 63 km
  • Tappa 18 - Arzúa - Santiago de Compostela - 39 km

La Via de la Plata

  • Tappa 1 - Siviglia - Castilblanco de los Arroyos - 39 km
  • Tappa 2 - Castilblanco de los Arroyos - Monesterio - 63 km
  • Tappa 3 - Monesterio - Zafra - 45 km
  • Tappa 4 - Zafra - Mérida - 65 km
  • Tappa 5 - Mérida - Valdesalor - 61 km
  • Tappa 6 - Valdesalor - Cañaveral - 55 km
  • Tappa 7 - Cañaveral - Cáparra - 57 km
  • Tappa 8 - Cáparra - Fuenterroble de Salvatierra - 60 km
  • Tappa 9 - Fuenterroble de Salvatierra - Salamanca - 51 km
  • Tappa 10 - Salamanca - Zamora - 66 km
  • Tappa 11 - Zamora - Santa Croya de Tera - 87 km
  • Tappa 12 - Santa Croya de Tera - Puebla de Sanabria - 67 km
  • Tappa 13 - Puebla de Sanabria - A Gudiña - 53 km
  • Tappa 14 - A Gudiña - Xunqueira de Ambía - 66 km
  • Tappa 15 - Xunqueira de Ambía - Castro Dozón - 64 km
  • Tappa 16 - Castro Dozón - Santiago de Compostela - 66 km

Conoscere i diversi percorsi del Cammino

Chi siamo?

Siamo una compagnia che organizza il Cammino di Santiago. 

Organizziamo il tuo viaggio dall'inizio alla fine perché tutto sia perfetto.

Ti offriamo tutto quello che ti serve perché il Cammino sia perfetto per te.

Prenotiamo i tuoi voli
Ti consigliamo sulle tappe e gli itinerari
Prenotiamo tutti gli ostelli
A tua disposizione 24 ore al giorno
Trasportiamo le tue valigie ogni giorno